Amore e guerra regista, sceneggiatore, attore dvd8 1976 commedia
   (Love and Death)

Regia: Woody Allen
Sceneggiatura.: Woody Allen, Mildred Cram, D. Stewart
Fotografia: Ghislain Cloquet
Scenografia: Willy Holt
Costumi: Gladys de Segonzac
Musiche: Sergei Prokofiev
Montaggio
: G. Hively, R. Kalish, R. Rosenblum

E il film della svolta (verso il dramma) di Allen, proiettato nel mondo tolstoiano di Guerra e pace per cavarne una stravagante e sgangherata farsa che sconfina talvolta in Dostoevskij.

Interpreti: Woody Allen (Boris Grusenko), Diane Keaton (Sonia), Olga Georges-Picot (contessa Alexandrovna), Haron Gould (conte Anton), Jessica Harper (Natasha), James Tolkan (Napoleone)

Nazione: USA
Produz: United Artists
Distribuz.
United Artists
Durata:
85', colore
Genere: commedia

APPROFONDIMENTI


LA TRAMA: Amore e guerra

Russia, primi dell'Ottocento. Il piccolo Boris è un ragazzino molto serio, tutto dedito alla riflessione sul significato dell'esistenza. Innamorato della cugina Sonja, si vede respinto. Nel frattempo, Napoleone minaccia il Paese. Boris si rivela un pessimo soldato. Sonja, stanca del marito, si consola con diversi amanti. Boris, invece, si innamora della contessa Alexandrovna, suscitando la gelosia di Lebedkov, l'amante di lei, che lo sfida a duello. Certa che Boris perirà, Sonja promette di sposarlo se uscirà vivo dallo scontro. Lebedkov sbaglia la mira e Boris sposa Sonja. Inaspettatamente, il matrimonio è felice. Sonja spinge Boris a tentare di uccidere Napoleone. Introdottosi nel palazzo, Boris si appresta a sparare al condottiero, in realtà sostituito da un sosia, quando l'attentato viene compiuto da un altro. Boris viene comunque imprigionato e fucilato. Dopo morto, il giovane torna al villaggio in compagnia della Morte.


APPROFONDIMENTI: Amore e guerra

Budget: $3m (USA)
Gross: $20.1m (USA)
Release Date: June 10, 1975 (USA), August 28, 1975 (West Germany), January 14, 1976 (Sweeden), April 2, 1976 (Finland)




PREMI E RICONOSCIMENTI: Amore e guerra

  • Festival di Berlino
    Orso d’argento speciale a Woody Allen

 


CURIOSITA': Amore e guerra

  • The wheat scene with towards the end of the film is a direct visual parody of Ingmar Bergman's classic Persona (1966). The juxtaposition of faces is an homage to Bergman's trademark shots.
  • The soundtrack was originally scored with the music of Stravinsky.
  • The shots of the lion statues edited into the love scene between Boris and the Countess are parodies of similar statues in Bronenosets Potyomkin (1925), shown during the Odessa Steps massacre scene.

 


CITAZIONI: Amore e guerra

Frasi

  • Crebbi e divenni uomo, uomo fatto. Veramente, misuravo un metro e sessantatré. Il che non é, tecnicamente, quel che in Russia si intende per "uomo fatto"; però, puoi ancora avere dei beni al sole. Sopra uno e sessanta puoi essere proprietario terriero. Sotto uno e sessanta ti ci vuole un permesso speciale dello Zar. (Boris)
  • Che effetto fa essere morti? Hai presente il pollo al ristorante di Tretskij? Beh, è peggio. (Boris)
  • Non è la quantità degli atti sessuali che conta, è la qualità. D'altronde, se la quantità è meno di una volta ogni sette-otto mesi, io dal medico ci andrei. (Boris)
  • Il sesso è stata la cosa più divertente che ho fatto senza ridere. (Boris)
  • Io non voglio mai sposarmi: io voglio solamente divorziare. (Natasha) [Rivolto a Sonja]
  • Come posso credere in Dio? Ah, se solo mi dicesse qualcosa: una frase, anche senza senso, due parole... o un colpo di tosse! (Boris)
  • Domattina alle 6 sarò giustiziato per un crimine che non ho commesso. Dovevano giustiziarmi alle 5, ma ho un avvocato in gamba! (Boris)

Dialoghi

  • [nel mezzo di una battaglia]
    Un soldato
    : Dio ci mette alla prova!
    Boris: Ma non poteva darci una prova scritta?.
  • Boris: Che bella pelle che hai!.
    Sonja: Sì, ne ho in tutto il corpo.
  • Sonja: Sei il più grande amatore che ho avuto!
    Boris: Beh... Io mi alleno tanto da solo.
  • Sonja: Oh no, Boris, no! Ti prego! Il sesso senza amore è una vacua esperienza.
    Boris: D'accordo ma... nella sfera delle esperienze vacue, è una delle migliori!"
  • Natasha: Allora a stanotte, in camera mia...
    Boris: Ci sarà anche lei?
  • Boris: Se un uomo m'avesse detto ciò che ha detto lei, gli sarei saltato addosso!
    Un uomo: Ma io sono un uomo!
    Boris: Intendevo un uomo un po' meno alto...
  • Sonja: Io mi sento metà donna e metà vacca
    Boris: Scelgo la metà che da' il latte.
  • Sonja: Ci sono diversi tipi di amore, Boris. C'è l'amore tra un uomo e una donna, tra una madre e il figlio...
    Boris: Due donne. Non dimenticare il mio preferito.
  • Sonja: Sparagli!
    Boris: Ma non posso! E' un essere umano! Macchierà tutto il tappeto!
  • Sonja: Io sono convinta che questo sia il migliore dei mondi possibili.
    Boris: Beh, è certo il più costoso.

 


COMMENTI: Amore e guerra

Suggestionato dalla cugina Sonia, grande peccatrice, di cui è innamorato, l'occhialuto, nevrotico e vile Boris Grushenko si trasforma in eroe, cimentandosi in un attentato contro Napoleone Bonaparte, invasore della Grande Madria Russia. E il film della svolta (verso il dramma) di Allen, proiettato nel mondo tolstoiano di Guerra e pace per cavarne una stravagante e sgangherata farsa che sconfina talvolta in Dostoevskij. Raccomandato ai cinefili per la miriade di citazioni e ammiccamenti. Grande spasso e una Keaton deliziosa.

Il Morandini, Zanichelli Editore

 


RECENSIONI: Amore e guerra

da "Il Mereghetti 2000":

Sorta di comico tributo del regista alla letteratura russa e ai suoi luoghi comuni. Memorabile la sequenza in cui Boris condannato per il tentato assassinio di Napoleone, viene prima rassicurato da un angelo inviato da Dio e quindi, immediatamente dopo, fucilato. Intelligente e divertente.

 

Di Tullio Kezich, mymovies.it

Di Guerra e pace lo scrittore Stephen Crane diceva: «Non finisce più, è come il Texas». Sembra di ritrovare un’eco di questa ironia nel digest tolstoiano di Woody Allen, che in soli 85 minuti gioca al massacro con tutti gli in e gli out della cultura moderna. Il titolo originale dice, romanticamente, Love and Death: ma in italiano la morte, temutissima in un paese dove il gesto scaramantico delle corna è stato da poco autorevolmente riconsacrato, è diventata «guerra». Siamo in Russia fra il 1805 e il 1812, a seguire le avventure di un giovane contadinotto chiamato Bonis, che ha tutte le sindromi dell’intellettuale ebreo americano del nostro secolo: inciampa nelle cose, bisticcia con la società e proclama sghignazzando il male di vivere. Innamorato infelice, soldato per forza, cospiratore coatto, Boris finisce giustiziato dai francesi per un delitto che non ha commesso: l’uccisione di un sosia dell’imperatore. Dal ricordo dei fratelli Marx alla satira di Bergman (c’è tanto di Morte con la falce e un finale tipo Il settimo sigillo), il film spara una serie di battute memorabili. Alla Morte, che promette di tornare a prenderlo, il protagonista bambino esclama: «Non si disturbi». A una bellona, che gli dà convegno in camera sua, Woody chiede incredulo: «Ci sarà anche lei?» Alla stessa signora, che si complimenta per un assalto d’amore ben riuscito, risponde modestamente: «Mi esercito molto da solo». Alcuni affermano che quella di Allen è una comicità di battute, legata a un temperamento di scrittore ormai affermato oltre la cerchia dello spettacolo (il suo ultimo libro, Without Feathers, è stato lodato dai maggiori critici). Per noi, nel duello fra Mel Brooks e Woody Allen, non abbiamo dubbi: se l’autore di Frankenstein junior è un parodista, il nostro è assai vicino a ciò che gli americani chiamano genius.

 


CREDITI COMPLETI: Amore e guerra

Directed by Woody Allen

Writing credits (in alphabetical order)
Woody Allen
Mildred Cram (uncredited)
Donald Ogden Stewart (uncredited)

Cast (in credits order)
Woody Allen .... Boris Grushenko
Diane Keaton .... Sonja
Georges Adet .... Old Nehamkin

Frank Adu .... Drill sergeant
Edward Ardisson .... Priest
Féodor Atkine .... Mikhail Grushenko (as Feodor Atkine)
Albert Augier .... Waiter
Yves Barsacq .... Rimsky (as Yves Barsaco)
Lloyd Battista .... Don Francisco
Jack Berard .... Gen. Lecoq
Eva Betrand .... Woman hygiene class
George Birt .... Doctor
Yves Brainville .... Andre
Gérard Buhr .... Servant (as Gerard Buhr)
Brian Coburn .... Dimitri
Henri Coutet .... Minskov
Patricia Crown .... Cheerleader
Henry Czarniak .... Ivan Grushenko
Despo Diamantidou .... Mother Grushenko
Sandor Elès .... Soldier #2 (as Sandor Eles)
Luce Fabiole .... Grandmother
Florian .... Uncle Nikolai
Jacqueline Fogt .... Ludmilla
Sol Frieder .... Leon Voskovec (herring merchant) (as Sol L. Frieder)
Olga Georges-Picot .... Countess Alexandrovna
Harold Gould .... Anton Inbedkov
Harry Hankin .... Uncle Sasha
Jessica Harper .... Natasha
Tony Jay .... Vladimir Maximovitch
Tutte Lemkow .... Pierre
Jack Lenoir .... Kropotkin (wine merchant)
Leib Lensky .... Father Andre
Anne Lonnberg .... Olga
Roger Lumont .... First baker
Alfred Lutter III .... Young Boris Grushenko
Ed Marcus .... Raskov
Jacques Maury .... Second
Narcissa McKinley .... Cheerleader
Aubrey Morris .... Soldier #4
Denise Péron .... Spanish countess (as Denise Peron)
Beth Porter .... Anna
Alan Rossett .... Guard
Shimen Ruskin .... Borslov
Percival Russel .... Berdykov (village idiot)
Chris Sanders .... Joseph
Zvee Scooler .... Father
C.A.R. Smith .... Father Nikolai
Fred Smith .... Soldier
Bernard Taylor .... Soldier #3
Clément Thierry .... Jacques (as Clement-Thierry)
Alan Tilvern .... Sergeant
James Tolkan .... Napoleon Bonaparte
Hélène Vallier .... Madame Wolfe (as Helene Vallier)
Howard Vernon .... Gen. Leveque
Glenn Williams .... Soldier #1
Jacob Witkin .... Sushkin

Produced by
Fred T. Gallo .... associate producer
Charles H. Joffe .... producer
Martin Poll .... executive producer

Non-Original Music by
Sergei Prokofiev (as S. Prokofiev)

Cinematography by Ghislain Cloquet

Film Editing by
Ron Kalish
Ralph Rosenblum
George Hively (uncredited)
Casting by
Miriam Brickman
Juliet Taylor
Blanche Wiesenfeld

Production Design by Willy Holt

Costume Design by Gladys de Segonzac

Makeup Department
Renée Guidet .... hair stylist (as Renee Guidet)
Anatole Paris .... makeup artist
Marie-Madeleine Paris .... makeup artist

Production Management
Jean-Marie Durand .... unit manager
Patrick Gordon .... assistant unit manager
Suzanne Wiesenfeld .... production supervisor

Second Unit Director or Assistant Director
Bernard Cohn .... second assistant director
Paul Feyder .... first assistant director
Zsuzsanna Mills .... second assistant director: Hungary (uncredited)

Art Department
Louis Boussaroque .... outside buyer
Jean Brunet .... stand-by propman
Marc Frédérix .... assistant art director (as Marc Frederix)
Claude Reytinas .... set dresser

Sound Department
Daniel Brisseau .... sound mixer
Al Gramaglia .... sound re-recording mixer
Dan Sable .... sound editor
Gérard de Lagarde .... boom operator (as Gerard De Lagarde)
Michael Kirchberger .... assistant sound editor (uncredited)

Special Effects by
Peter Dawson .... assistant special effects
Kit West .... chief special effects

Stunts
Gábor Piroch .... stunts

Other crew
Paul Apoteker .... still photographer
Andree Demarez .... wardrober
Felix Giglio .... music supervisor
Philippe Houdart .... second assistant camera
Marilyn McLaren .... assistant film editor
Catherine Prévert .... script supervisor (as Catherine Prevert)
Adele Sanders .... auditor
René Strasser .... head grip
Guy Testa-Rossa .... first assistant camera
Marie-Jose Testard .... accountant
Michel Vocoret .... head gaffer
Daniel Vogel .... camera operator
Blanche Wiesenfeld .... production secretary