Pallottole su Broadway regista dvd8 1994 commedia
   (Bullets over Broadway)

Regia: Woody Allen
Sceneggiatura.: Woody Allen, Doug McGrath
Fotografia: Carlo Di Palma
Scenografia: Santo Loquasto
Costumi: Jeffrey Kurland
Montaggio: Susan E. Morse

Sotto le apparenze ilari è un ironico apologo sull'arte e sul teatro, ma c'è anche il tema dell'arte che deve avere radici nella realtà, ma essere qualcosa di diverso. Ottimi Palminteri e la Wiest, premiata con l'Oscar.

Interpreti: John Cusack (David Shayne), Chazz Palmintieri (Cheech), Joe Viterelli (Nick Valenti), Jennifer Tilly (Olive), Dianne Wiest (Helen Sinclair), Jim Broadbent (Warner Purcell), Mary-Louise Parker (Ellen)

Nazione: USA
Produz: Miramax
Distribuz: FilmAuro
Durata:
98 '
Genere: commedia

Filmografia


LA TRAMA: Pallottole su Broadway

New York, ultimi anni '20: per mettere in scena a Broadway un suo copione, giovane commediografo di provincia accetta i dollari sporchi di un gangster che vuole lanciare un'amichetta. S'intromette Ciccio, sicario e guardia del corpo, che con i suoi suggerimenti gli migliora la commedia ed elimina la ballerinetta, attrice troppo inetta. Fa pensare a un gangster-film Warner Bros messo in immagini da Visconti, ammirevole per ingegneria narrativa, vivacità di dialoghi, raffinatezza scenografica e musicale. Sotto le apparenze ilari è un ironico apologo sull'arte e sul teatro, ma c'è anche il tema dell'arte che deve avere radici nella realtà, ma essere qualcosa di diverso. Ottimi Palminteri e la Wiest, premiata con l'Oscar.

LA TRAMA LUNGA: Pallottole su Broadway

New York, fine anni Venti. Il giovane commediografo David Shayne tenta di far rappresentare la sua nuova opera ma non trova i finanziamenti. Scende così a patti con un boss della malavita, che in cambio pretende di far recitare una sua protetta, Olive. Protagonista femminile sarà Helen Sinclair, una stagionata diva di Broadway; protagonista maschile Warner Purcell, un attore inglese. Durante le prove, Olive, che il suo protettore fa seguire costantemente da Cheech, il suo tirapiedi, dimostra di non essere all'altezza della situazione. Cheech interviene sempre più spesso nel lavoro di David, apportando cambiamenti sia ai dialoghi che alle scene. Il copione viene riscritto a quattro mani da Cheech e David, che nel frattempo ha una relazione con Helen, Olive, invece, si vede segretamente con Warner, che viene minacciato da Cheech. A Boston la commedia ottiene un grande successo, ma Cheech, scontento di Olive, la elimina. Il debutto newyorchese è un trionfo. Il boss, che ha capito tutto, fa uccidere Cheech. David lascia Helen, si riconcilia con la moglie e abbandona ogni velleità artistica.

David Shayne, autore drammatico con una grande considerazione di se stesso, si rivolge all'impresario Julian Marx per farsi rappresentare il più recente lavoro. Marx gli pone la condizione di includere nel cast Olive Neal, aspirante attrice ignorante e sguaiata, "amica" del gangster Nick Valenti. Con i soldi di questi Marx ingaggia la star al tramonto Helen Sinclair, e nonostante la penosa recitazione di Olive, tutto procede regolarmente. Ma Cheech, il guardaspalle del boss, dalla pistola e dalla vena teatrale altrettanto agili, assistendo alle prove, si rende conto di cosa non vada nel meccanismo teatrale, e si ingegna, prima suscitando imbarazzo poi stupore nel commediografo, a rendere agile e realistico il copione. Helen Sinclair, tra l'altro, finisce per manifestare la ricambiata ammirazione per l'autore in modo molto esplicito, mentre Olive, dal canto suo, si diverte con il collega Warner Purcell afflitto da bulimia malinconica. Diffidato costui da rivolgere le sue attenzioni sulla donna, Cheech, che ormai vede l'opera come sua, non tollera oltre lo scempio che Olive ne fa: e dopo il felice esordio in provincia e la sostituzione per malattia della giovane, si rende conto che senza di lei il lavoro è perfetto, e la elimina dal cast, sparandole. Cheech tiene testa all'infuriato David, che però non lo denuncia, ma non può sostenere a lungo l'alibi della guerra tra bande per spiegare a Valenti la morte di Olive, ed il boss lo fa eliminare proprio durante l'ennesima fortunata recita. Il bandito comunica a David, spirando, un nuovo travolgente finale. Compreso che il drammaturgo non è il suo mestiere e che l'amore di Helen, per la quale aveva lasciato la fidanzata Ellen, è solo parvenza, il giovane torna a casa riprendendosi la giovane Ellen e abbandonando la difficile arte del drammaturgo.

 


APPROFONDIMENTI: Pallottole su Broadway

Budget: $19m (USA)
Incassi: $13.383m (USA)
Date di uscita : September 16, 1994 (Toronto Film Festival), October 21, 1994 (USA) January 13, 1995 (France), April 20, 1995 (Germany), September 1, 1995 (Sweeden), October 20, 1995 (Poland), April 26, 1995 (Finland)

Links ufficiali ??



PREMI E RICONOSCIMENTI: Pallottole su Broadway

  • Academy Awards, USA
    Year 1995
    Won Oscar
    Best Actress in a Supporting Role
    Dianne Wiest
    Nominated Oscar
    Best Actor in a Supporting Role
    Chazz Palminteri
    Nominated
    Best Actress in a Supporting Role
    Jennifer Tilly
    Nominated Best Art Direction-Set Decoration
    Santo Loquasto
    Susan Bode
    Nominated
    Best Costume Design
    Jeffrey Kurland
    Nominated
    Best Director
    Woody Allen
    Nominated
    Best Writing, Screenplay Written Directly for the Screen Woody Allen, Douglas McGrath
  • American Comedy Awards, USA
    Year 1995
    Won American Comedy Award
    Funniest Supporting Actress in a Motion Picture
    Dianne Wiest
  • BAFTA Awards
    Year 1996
    Nominated BAFTA Film Award
    Best Screenplay (Original)
    Woody Allen Douglas McGrath USA.
  • British Comedy Awards
    Year 1995
    Won British Comedy Award - Best Comedy Film
  • Casting Society of America, USA
    Year 1995
    Won Artios
    Best Casting for Feature Film, Comedy
    Juliet Taylor
  • Chicago Film Critics Association Awards
    Year 1995
    Won CFCA Award
    Best Supporting Actress
    Dianne Wiest
  • Golden Globes, USA
    Year 1995
    Won Golden Globe
    Best Performance by an Actress in a Supporting Role in a Motion Picture
    Dianne Wiest
  • Independent Spirit Awards
    Year 1995
    Won Independent Spirit Award
    Best Supporting Female
    Dianne Wiest
    Won
    Best Supporting Male
    Chazz Palminteri
    Nominated Independent Spirit Award
    Best Feature
    Robert Greenhut
    Nominated
    Best Screenplay
    Woody Allen, Douglas McGrath
  • Los Angeles Film Critics Association Awards
    Year 1994
    Won LAFCA Award
    Best Supporting Actress
    Dianne Wiest
  • National Society of Film Critics Awards, USA
    Year 1995
    Won NSFC Award
    Best Supporting Actress
    Dianne Wiest
  • New York Film Critics Circle Awards
    Year 1994
    Won NYFCC Award Best Supporting Actress Dianne Wiest
  • Screen Actors Guild Awards
    Year 1995
    Won Actor Outstanding Performance by a Female Actor in a Supporting Role
    Dianne Wiest
    Nominated
    Actor Outstanding Performance by a Male Actor in a Supporting Role
    Chazz Palminteri
  • Southeastern Film Critics Association Awards
    Year 1995
    Won SEFCA Award
    Best Supporting Actress
    Dianne Wiest
  • Writers Guild of America, USA
    Year 1995
    Nominated WGA Award (Screen)
    Best Screenplay Written Directly for the Screen
    Woody Allen, Douglas McGrath

 


CURIOSITA': Pallottole su Broadway

  • When David Shayne and Julian have just seen Olive for the first time and are discussing putting her in the play at Nick Valenti's apartment building, the hallway which they walk down was also used in the movie Godfather, The (1972) when Lucca Brasi goes to visit the Tatalia family.

 


CITAZIONI: Pallottole su Broadway

  • L'amore penetra nel profondo, il sesso è solo questione di pochi centimetri. (David)
  • A un mondo ideale privo di compromessi! (David)




RECENSIONI: Pallottole su Broadway

Alberto Cassani, 25 Ottobre 2003: Eccellente
FilmAuro, 1995

Pallottole su Broadway

di Woody Allen


È il 1929 e il mondo è in tumulto. David Shayne è un giovane commediografo che riesce finalmente a trovare un finanziatore per mettere in scena la sua ultima prova. Solo che il finanziatore è un gangster, pieno di soldi ma pur sempre un gangster. Ma il problema per Shayne non è tanto avere a che fare con il gangster, è il fatto che la fidanzata del gangster deve obbligatoriamente interpretare una parte importante. E per riuscire ad adattare la commedia all’incapacità recitativa della ragazza, Shayne ha bisogno dell’aiuto della guardia del corpo del boss...

Uno dei migliori film del Woody Allen recente, “Pallottole su Broadway” è una parodia in costume dei classici film di gangster, che il regista scrive insieme con il commediografo Douglas McGrath. Al di là dell’ottima sceneggiatura, il cast dà al film la giusta efficacia rendendo memorabili i diversi personaggi. John Cusack, ottimo attore mai capace di diventare davvero la star che meriterebbe di essere, interpreta benissimo il mediocre scrittore David Shayne ed è circondato da caratteristi che offrono interpretazioni eccezionali: Chazz Palminteri e Jennifer Tilly furono nominati all’Oscar per ruoli di supporto mentre Dianne Wiest vinse come attrice protagonista, ma meritevoli di menzione sono anche Jack Warden, Jim Broadbent e Tracey Ullman.

In quella che avrebbe potuto essere semplicemente una divertente commedia sul mondo del teatro, incidentalmente ambientata durante la Grande Depressione, si inserisce un singolo elemento che ne sposta il centro e ne aumenta a dismisura il valore intrinseco. David è un drammaturgo di scarso talento, che cerca in tutti i modi la strada per esaltare il proprio lavoro ma che si trova d’improvviso ad avere a che fare con Cheech (“Non signor Cheech: Cheech!”), la guardia del corpo, un basso lavorante della malavita che dimostra di avere molto più talento di lui. Questo personaggio rende il film una parabola sul talento, quella cosa che - nella pellicola è evidente - non puoi imparare strada facendo: o ce l’hai dalla nascita o non l’avrai mai. Come ha dichiarato Allen all’epoca dell’uscita della pellicola, “Tutti vorrebbero essere come Cheech, ma la maggior parte di noi è David”. Ma guardando questo film, così come guardando gli altri suoi capolavori, viene il dubbio che Woody Allen sia esattamente come Cheech: a natural.

 

RECENSIONE

Woody Allen, ovvero la leggerezza. Il narrare di cose complicate come l'arte e la sottilissima demarcazione tra il genio e la mediocrità con semplicità, divertimento e un sottile velo di melanconia.
"Pallottole su Broadway" è ambientato nella New York degli anni '20. David Shayne (un ottimo John Cusack) ottiene dal suo produttore che la sua nuova commedia venga messa in scena in un teatro di Broadway. Il finanziatore dello spettacolo è in realtà un temuto gangster mafioso, Nick Valenti, in cerca di una scrittura per la sua bella Olive (l'esilarante Jennifer Tilly), una ballerina totalmente priva di talento, che è scortata passo passo dalla sua guardia del corpo, Cheech (il bravo Chazz Palminteri), un uomo rude, ma sensibile che ha vissuto tutto e molto. Lo scrittore accetta il compromesso ma riesce anche ad ottenere, per la parte principale, Helen Sinclair (Dianne Wiest), una delle migliori attrici di Broadway che sta cercando di risollevare la sua carriera dopo una serie di insuccessi. Ben presto David s'invaghisce della prima attrice ed è costretto, suo malgrado, ad adattare il testo alle esigenze dei suoi attori. Durante le prove, Cheech suggerisce a David alcune varianti al copione che si rivelano prodigiose per intuizione e profondità. A poco a poco Cheech conquista la fiducia di David sino a diventare il vero autore del nuovo copione. Quando l'improvvisato scrittore si avvedrà che la commedia è rovinata dall'interpretazione di Olive non esiterà ad "eliminarla" in nome dell'arte, con conseguenze imprevedibili. Su questo canovaccio geniale Woody Allen imbastisce una sceneggiatura complessa che interseca vari livelli di lettura: l'intrattenimento puro, la riflessione sulla vera natura dell'arte, la messa in scena di un mondo ormai scomparso, quello del palcoscenico. Un capolavoro.

Maurizio Imbriale

 

Recensione di Paolo Mereghetti, "Il Mereghetti" 2000:

Dianne WestUna commedia fintamente leggera, una delle più sincere (e disperate) confessioni sul teatro e sulla creatività che il cinema ci abbia offerto, scritta dal regista in collaborazione con Douglas McGrath. Con uno sguardo lucido impietoso, Allen «costruisce un edificio perfetto e poi lo dinamita dall'interno, trasformando i suoi eroi in pusillanimi» e obbligando i suoi personaggi a capire le conseguenze delle proprie azioni (la metamorfosi di David che da genio incompreso si trasforma in un uomo cosciente dei propri limiti). E soprattutto costringe tutti a confrontarsi sulla vita reale, dove i tradimenti (di David con, Helen e della fidanzata Ellen col collega Flender) non sono solo battute da recitare, così come la morte mette fine davvero alla vita. Splendida Dianne West (premiata con l'Oscar per la miglior attrice non protagonista) che nel suo personaggio cita apertamente la Margo Channing di "Eva contro Eva".

 

 

 

RECENSIONE

Ancora una volta in punta di piedi, Woody Allen trova questa volta un interprete perfetto: Chazz Palminteri. Che tra l'altro scrisse davvero una storia "vissuta" sulla propria pelle come Cheech, quella storia che poi sarebbe diventata "Bronx" di Robert De Niro. L'intero cast, comunque, ha talento da vendere

FilmTV

 

 

 


CREDITI COMPLETI: Pallottole su Broadway

Directed by
Woody Allen

Writing credits Woody Allen and
Douglas McGrath

Cast (in credits order)
John Cusack .... David Shayne
Jack Warden .... Julian Marx
Dianne Wiest .... Helen Sinclair
Tony Sirico .... Rocco
Jennifer Tilly .... Olive Neal
Victor Colicchio .... Waterfront Hood
Louis Eppolito .... Waterfront Hood (as Lou Eppolito)
Rob Reiner .... Sheldon Flender
Gene Canfield .... Waterfront Hood
Chazz Palminteri .... Cheech
Peter Castellotti .... Waterfront Hood (as Pete Castellotti)
Tony Conforti .... Waterfront Hood
John Di Benedetto .... Waterfront Hood (as John DiBenedetto)
John Ventimiglia .... Waterfront Hood (as Johnny Ventimiglia)
Lisa Arturo .... Three Deuces Chorus Line
Rachel Black .... Three Deuces Chorus Line
Alison Cramer .... Three Deuces Chorus Line
Kelly Groninger .... Three Deuces Chorus Line
Jennifer Lamberts .... Three Deuces Chorus Line
Carol Lee Meadows Mitchell .... Three Deuces Chorus Line
Jo Telford .... Three Deuces Chorus Line
Meghan Strange .... Three Dueces Chorus Line
Leigh Torlage .... Three Deuces Chorus Line
Debra Wiseman .... Three Dueces Chorus Line
Joe Viterelli .... Nick Valenti
Paul Herman .... Maitre d'
James Reno .... Sal
Stacy Nelkin .... Rita
Margaret Sophie Stein .... Lili
Mary-Louise Parker .... Ellen
Charles Cragin .... Rifkin
Gerald E. Dolezar .... Cafe Waiter
Harvey Fierstein .... Sid Loomis
Nina Peterson .... Josette (as Nina Sonya Peterson)
Shannah Laumeister .... Movie Theatre Victim
Fran McGee .... Movie Theatre Victim
Annie Joe Edwards .... Venus (as Annie-Joe Edwards)
Brian McConnachie .... Mitch Sabine
Edie Falco .... Lorna
Jim Broadbent .... Warner Purcell
Tracey Ullman .... Eden Brent
Kernan Bell .... Speakeasy Waiter
Hope W. Sacharoff .... Hilda Marx
Debi Mazar .... Vi
Nick Iacovino .... Hood
Frank Aquilino .... Hood
Sam Ardeshir .... Helen's Party Guest
Molly Regan .... Helen's Party Guest
Phil Stein .... Stagehand
John Doumanian .... Backstage Well-Wisher
Dayle Haddon .... Backstage Well-Wisher
Tony Darrow .... Aldo
Howard Erskine .... Theater Well-Wisher
Benay Venuta .... Theater Well-Wisher
Ken Roberts .... Theater Well-Wisher
Jennifer Van Dyck .... Olive's Understudy
Peter McRobbie .... Man at Theatre

rest of cast listed alphabetically
Jeff Mazzola .... Movie Theatre Hitman (uncredited)
Rick Washburn .... Movie Theatre Hitman (uncredited)

Produced by
Letty Aronson .... co-executive producer
J.E. Beaucaire .... executive producer
Jean Doumanian .... executive producer
Robert Greenhut .... producer
Charles H. Joffe .... co-executive producer
Thomas A. Reilly .... associate producer (as Thomas Reilly)
Helen Robin .... co-producer
Jack Rollins .... co-executive producer

Original Music by
Ernie Erdman (song "Toot Toot, Tootsie")

Cinematography by
Carlo Di Palma (as Carlo DiPalma)

Film Editing by Susan E. Morse

Casting by Juliet Taylor

Production Design by Santo Loquasto

Art Direction by Tom Warren

Set Decoration by
Susan Bode
Amy Marshall

Costume Design by Jeffrey Kurland

Makeup Department
Joseph A. Campayno .... makeup artist (as Joe Campayno)
Romaine Greene .... hair stylist
Frances A. Kolar .... makeup artist: Ms. Wiest (as Frances Kolar)
Werner Sherer .... hair stylist (as Werner Scherer)

Production Management
Jonathan Filley .... production manager
Helen Robin .... production manager

Second Unit Director or Assistant Director
J. David Brightbill .... dga trainee
Richard Patrick .... second assistant director
Thomas A. Reilly .... first assistant director (as Thomas Reilly)

Art Department
Frank Didio .... head carpenter
Peter Eastman .... assistant art director
Vincent Guarriello .... chief construction grip
Ray Kluga .... assistant art director
Glenn Lloyd .... art department coordinator
James Mazzola .... property master
Wayne Moss .... stand-by carpenter
Ron Petagna .... construction coordinator
Peter Rogness .... assistant art director
Cosmo Sorice .... stand-by scenic artist
James Sorice .... master scenic artist
Dave Weinman .... set dresser

Sound Department
Lee Dichter .... sound re-recording mixer: Sound One Corporation
Frank Graziadei .... sound recordist
Robert Hein .... supervising sound editor (as Bob Hein)
Bradford L. Hohle .... stereo sound consultant: Dolby
Walt Levinsky .... music recording supervisor (as Walter Levinsky)
Sylvia Menno .... assistant sound editor
Todd Milner .... apprentice sound editor
Bruce Pross .... foley supervisor
James Sabat .... production sound mixer
Louis Sabat .... boom operator
Roy B. Yokelson .... music recording engineer
Marko A. Costanzo .... foley artist (uncredited)

Other crew
Michael Adkins .... wardrobe supervisor
Erika Aronson .... location assistant
Neil Astrow .... production assistant
David E. Baron .... camera trainee (as Dave Baron)
Dan Barrett .... musician: "Three Deuces" (as Daniel Barrett)
Raymond Beckenstein .... musician: "Three Deuces"
Emily Bindiger .... vocalist: "Three Deuces"
Kent Blocher .... assistant film editor
Phil Bodner .... musician: Three Deuces (as Philip Bodner)
Tracy Bonbrest .... location assistant
Kenny Burke .... best boy grip (as Kenneth Burke)
Don Butterfield .... musician: "Three Deuces"
Michael Caracciolo .... second assistant camera
Salvatore Carino .... assistant production auditor
Kay Chapin .... script supervisor
Cindy Cobitt .... vocalist: "Three Deuces"
Sid Cooper .... musician: Three Deuces (as Sidney Cooper)
Peggy Craven .... production assistant
Graciela Daniele .... choreographer
Kim Marie Druce .... assistant costume designer (as Kim Druce)
Patricia Eiben .... wardrobe supervisor
Chrissy Faith .... vocalist: "Three Deuces"
Judie Fixler .... additional casting
Tony Fleming .... production assistant
John Frosk .... musician: "Three Deuces"
Jennifer Gerould .... production assistant (as Jenefer Gerould)
Lauren Gibson .... assistant: Mr. Allen
Dori Golod .... assistant production coordinator
Michael Green .... first assistant camera
Brian Hamill .... still photographer
David Hummel .... production assistant (as Dave Hummel)
Sam Hutchins .... location scout
Dick Hyman .... conductor
Dick Hyman .... music arranger
Greg Johnson (VIII) .... thanks
Aleen Keshishian .... casting assistant
Eric Kopeloff .... production assistant
Scott Kordish .... production coordinator
William Kruzykowski .... assistant film editor
Stan Kurtis .... musician: Three Deuces (as Stanley Kurtis)
Michelle Lewis .... vocalist: "Three Deuces"
John A. Machione .... production auditor
Carmel Malin .... musician: "Three Deuces"
Joe Malin .... musicians coordinator
Brian Mannain .... studio manager
Arlene Martel .... vocalist: Three Deuces (as Arlene Martell)
George Masso .... musician: "Three Deuces"
Suzanne McCabe .... assistant costume designer
Harold 'Whitey' McEvoy .... transportation captain (as Harold McEvoy)
Tom McKibbin .... best boy electric (as Tom McKibben)
Eric Mendelsohn .... assistant costume designer
John Mical .... musician: "Three Deuces"
Helen Miles .... vocalist: "Three Deuces"
Jenna Miles .... vocalist: "Three Deuces"
Dick Mingalone .... camera operator
Meagan Monaghan .... location scout (as Megan Monaghan)
Virginia D. Patton .... costume assistant
Ray Quinlan .... gaffer
Dana Robin .... location manager
Laura Rosenthal .... casting associate
Melissa Rymer .... location scout
Annette Sanders .... vocalist: "Three Deuces"
Samantha Sanders .... assistant to executive producers
Randy Sandke .... musician: Three Deuces (as Randall Sandke)
Cynthia Sayer .... musician: "Three Deuces"
Martin Schnell .... thanks: 20th Century Draperies
Derek Smith .... musician: "Three Deuces"
Ted Sommer .... musician: "Three Deuces"
Louise Storelli .... assistant to executive producers
Peter Tavis .... transportation captain
Todd M. Thaler .... additional casting (as Todd Thaler)
Carl Turnquest Jr. .... projectionist
Mark Van Holstein .... location scout (as Mark von Holstein)
Yuval Waldman .... musician: "Three Deuces"
Robert Ward .... key grip (as Bob Ward)
Gilbert S. Williams .... production assistant (as Gilbert S. Williams Jr.)
Jack Coffen .... rigging gaffer (uncredited)
Elizabeth Feldbauer .... wardrobe assistant (uncredited)
Chris Hammond .... electrician (uncredited)
John Mingalone .... production assistant (uncredited)